Napoli-Pescara: probabili formazioni

Turno di campionato che il Napoli non può sbagliare. La squadra di Sarri ospiterà al San Paolo il Pescara di Oddo, ultimo in classifica e che non ha vinto neanche una partita finora (escludendo quella a tavolino col Sassuolo), anche se ha strappato un pareggio al Napoli e sfiorato il pari anche con Roma ed Inter. Chance importante per gli azzurri che devono dare continuità alle vittorie con Sampdoria e Spezia e, più in generale, ad una striscia di dodici risultati utili di fila, iniziati dal bruciante ko di Torino.

LE ULTIME SUL NAPOLI – Rientrano otto titolari rispetto al match di Coppa con lo Spezia. In difesa è in dubbio Chiriches, con Tonelli che quindi spera in una nuova chance, per far coppia con Albiol. A destra rientra Hysaj ed a sinistra recuperato Strinic. A centrocampo dovrebbero rientrare Allan, Jorginho ed Hamsik così come in attacco Callejon, Mertens ed Insigne. Aumenterà il minutaggio di Pavoletti, ma sembra difficile vederlo dal primo minuto.

LE ULTIME SUL PESCARA – Uomini contati per Oddo che ha perso Campagnaro e Vitturini èer problemi muscolari, ma sono fuori anche Bovo, Gyomber, Zampano, Manaj, Bahebeck e Pepe. Resta in dubbio Fornasier, altrimenti spazio al Primavera Delli Carri nel terzetto con Stendardo e Coda. A centrocampo Memushaj, Cristante e Verre con Crescenzi e Benali ai lati. In attacco Caprari in supporto al neo-acquisto Gilardino.

NAPOLI-PESCARA (domenica 15 gennaio ore 15:00)

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Chiriches, Strinic; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne. All. Sarri

PESCARA (3-5-2): Bizzarri; Delli Carri, Stendardo, Coda; Crescenzi, Memushaj, Cristante, Verre, Benali; Caprari, Gilardino. All. Oddo

ARBITRO: Gavillucci

Statistiche:

Il Napoli ha perso solo due volte in 13 precedenti contro il Pescara in Serie A (8V, 3N), realizzando ben 33 reti (2.5 di media a partita).Gli azzurri hanno vinto gli ultimi cinque confronti casalinghi di Serie A con il Pescara, segnando un totale di 23 reti (4.6 a gara).Il Napoli non perde da otto gare di Serie A: è la striscia corrente senza sconfitte più lunga tra le 20 squadre del massimo campionato.Viceversa, quella del Pescara è attualmente la serie più lunga senza successi in Serie A (16 partite). Se escludiamo il successo a tavolino contro il Sassuolo, gli abruzzesi non vincono addirittura da 36 gare in Serie A.Il Napoli è andato a segno in 46 delle ultime 47 gare casalinghe di campionato, per una media di 2.5 reti a partita in questo parziale.I Delfini hanno ottenuto soltanto due punti nelle ultime otto trasferte di campionato e hanno subito in media 2.1 reti a partita in questo parziale.Miglior attacco con 42 gol fatti, il Napoli è anche la formazione che ha effettuato più tiri totali (341) e nello specchio della porta (132).Il Pescara ha tenuto la porta inviolata una sola volta in questa stagione: nessun club ha fatto peggio nella Serie A 2016/17.Tra gli autori di almeno cinque reti in questa Serie A, Dries Mertens è quello con il miglior rapporto minuti/gol (uno ogni 100 minuti).Callejon è il giocatore che ha fornito più assist ai compagni in questa Serie A, otto; segue in graduatoria Hamsik con sette.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.