PROBABILI FORMAZIONI NAPOLI CAGLIARI

Napoli-Cagliari apre la trentacinquesima giornata del campionato di Serie A 2016-2017: si gioca alle ore 18 di sabato 6 maggio. Ancora una volta il Napoli ha la possibilità di portarsi al secondo posto in classifica: solo un punto lo separa dalla Roma e per di più i giallorossi saranno impegnati a San Siro, dunque ci sono davvero ottime possibilità di confermare il sorpasso anche al termine del turno per poi essere padrone del proprio destino fino al termine della stagione. Avversario è il Cagliari: squadra già salva da tempo, che sta provando a scalare qualche posizione in classifica e nonostante i tanti infortuni patiti in stagione ha giocato un campionato più che dignitoso. Andiamo dunque a dare uno sguardo a quelle che potrebbero essere le scelte dei due allenatori, analizzando le probabili formazioni di Napoli-Cagliari.

NAPOLI (4-3-3): 25 Reina; 2 Hysaj, 33 Raul Albiol, 19 Ni. Maksimovic, 31 Ghoulam; 5 Allan, 8 Jorginho, 17 Hamsik; 7 Callejon, 14 Mertens, 24 L. Insigne

A disposizione: 1 Rafael C., 22 Sepe, 11 Maggio, 62 Tonelli, 21 Chiriches, 3 Strinic, 20 Zielinski, 42 A. Diawara, 30 Rog, 4 Giaccherini, 32 Pavoletti, 99 Milik

Allenatore: Maurizio Sarri

Squalificati: Koulibaly

Indisponibili:

CAGLIARI (4-3-1-2): 1 Rafael A.; 19 Pisacane, 2 Bruno Alves, 35 Salamon, 29 Murru; 21 Ionita, 77 Tachtsidis, 18 Barella; 10 Joao Pedro; 25 Sau, 22 Borriello

A disposizione: 28 Gabriel, 26 Crosta, 3 Isla, 24 M. Capuano, 20 Padoin, 8 D. Di Gennaro, 27 Deiola, 16 Faragò, 32 Han Kwang-Song

Allenatore: Massimo Rastelli

Squalificati:

Indisponibili: R. Colombo, Ceppitelli, Miangue, Dessena, Melchiorri.

Come detto in vista del match tra Napoli e Cagliari entrambi i tecnici dove le assenze annunciate lo possibile opteranno per le formazione titolari. Gli azzurri puntano al secondo posto nella classifica del campionato, mentre i sardi vogliono chiudere nel migliore dei modi la stagione: questo porta chiaramente a vedere un po’ gli stessi nomi delle grandi occasioni nelle panchine delle due squadre attesa al San Paolo. In casa campana, l’assenza di Kuolibaly darà la maglia da titolare a uno tra Chiriches e Maksimovic, mentre l’altro rimarrà in panchina a far compagnia a Maggio e Tonelli, oltre a Strinic e Zielinski (ma solo se Hamsik sarà titolare). Oltre a loro ritroveremo pronti ai box per il Napoli anche Rog, Giaccherini, Pavoletti e Milik. Per il suo Cagliari invece Rastelli dovrebbe poter fare a meno e quindi relegare in panchina al netto degli infortunati, Isla e Capuano, oltre a Padoin, Di Gennaro e Deiola: a loro si aggiungeranno anche Faragò e Han Kwang-Song.  (agg  Michela Colombo)Nel disegnare le probabili formazioni del match tra Napoli e Cagliari atteso domani nella 35^ giornata di serie A, Sarri non ha dubbi su chi schierare in attacco al San Paolo. Nel classico 4-3-3 non mancherà il solito tridente che tanto ha fatto sognare i tifosi campani con Mertens quale punta di diamante e Callejon e Insigne al suo fianco. Il belga è inoltre all’inseguimento del titolo di capocannoniere della serie A con 22 gol e  3 reti da recuperare sul Gallo Belotti ancora in testa. Maggior incertezza invece sul reparto offensivo del Cagliari di Rastelli, dove di fronte al Joao Pedro posto sulla trequarti, dovremmo vedere Sau e Borriello quali punte centrali. Il primo però rimane in ballottaggio con Diego Farias: il brasiliano però si gioca la maglia da titolare anche con Joao Pedro in posizione arretrata.va comunque segnalato che l’ex Atalanta non è in formissima, ma per Rastelli la coperta in attacco appare ben lunga.(agg  Michela Colombo) Se per il reparto arretrato sono davvero pochi i dubbi concernenti la probabile formazione azzurra, attesa domani in campo al San Paolo nel match tra Napoli e Cagliari, Sarri ci ha spesso abituati a diversi ballottaggi per le maglie da titolari al centrocampo. Hamsik, che non ha mai mancato ad appuntamento in questa stagione 2016-2017 soffre ancora di un piccolo problemino al polpaccio che porrebbe tenerlo in panchina: in questo malaugurato caso il capitano potrebbe venir sostituito da Zielinski, con uno tra Rog e aAllan a completamento del reparto con Jorginho in regia. Se invece, come pare lo slovacco dovesse farcela fin dal primo minuto, vedremo i solti ballottaggi tra Jorginho e Diawara in regia e Zielinski-Allan a sinistra. Modolo 4-3-1-2 per il Cagliari che dovrebbe quindi scendere in campo domani al centro con Tachtdsidis in cabina di regia e Ionita e Barella a completamento del reparto, come già visto contro il Pescara nel turno precedente. Attenzione però a Deiola che scalpita dalla panchina per avere il posto dell’ex Verona.(agg  Michela Colombo)Andiamo a vedere nel dettaglio le possibili scelte dei due tecnici nel reparto difensivo delle rispettive probabili formazioni che vedremo in campo domani per il match tra Napoli e Cagliari, che apre la 35^ giornata di serie A. Gli azzurri domani hanno la possibilità di effettuare il tanto sospirato sorpasso sulla Roma al secondo posto della classifica per almeno 24 ore: di fronte a questa chance Sarri opterà quindi per la formazione titolare anche nel reparto arretrato, cui si segnala solo l’assenza di Koulibaly per squalifica: di fronte al solito Reina tra i pali vedremo Albiol in coppia con uno tra Chiriches e Maksimovic, mentre Hysaj e Ghoulam controlleranno le fasce esterne. Maggior problemi nel reparto per il tecnico del Cagliari Rastelli che dovrà fare a meno di Dessena e Ceppitelli, oltre che di Miangue: reparto a 4 quindi con Bruno Alves e Salamon al centro di fronte a Rafael e Pisacane e Murru chiamati a coprire le fasce. (agg  Michela Colombo)Non ci sarà Koulibaly che osserva un turno di squalifica: per sostituire il senegalese sembra che Maksimovic sia in vantaggio su Chiriches, con Raul Albiol che verrà confermato come secondo centrale. A caccia di un’altra maglia da titolare c’è Ghoulam, che è stato rispolverato per la partita esterna contro l’Inter; allo stesso modo Allan e Jorginho potrebbero ritrovare campo dopo essere stati lasciati in panchina la scorsa domenica, dando campo a Zielinski e Amadou Diawara in un’alternanza che ha caratterizzato tutto il campionato del Napoli. Come sempre il resto della formazione non cambierà di una virgola: Hamsik, che insegue ancora il record di gol di Maradona, sarà la mezzala sinistra mentre davanti avremo il tridente dei piccoli. Callejon sta attraversando un buon momento realizzativo (due gol consecutivi per toccare quota 11 in Serie A), Lorenzo Insigne che ha appena rinnovato il suo contratto e Mertens che, impegnato nella corsa al titolo di capocannoniere, è la priorità di calciomercato del Napoli con De Laurentiis che vuole blindarlo per i prossimi anni ma rischia seriamente di perderlo in estate.Massimo Rastelli prova a recuperare Isla, che era rimasto fuori nella partita contro il Pescara: se il cileno non dovesse farcela a destra traghetterebbe Pisacane – in quello che è il suo ruolo naturale – con Salamon che a quel punto andrebbe a giocare al centro, dove è favorito su Marco Capuano per affiancare Bruno Alves. A sinistra ci sarà Murru: nessuna alternanza con Miangue perchè il giovane belga, arrivato a gennaio dall’Inter, è uno dei tanti indisponibili di questo finale di stagione. Nella linea dei centrocampisti trova ancora spazio il giovane Barella, che farà la mezzala sinistra; dall’altra parte Ionita sembra essere il giocatore scelto da Rastelli (ma potrebbe spuntarla anche Deiola e va tenuto in considerazione Padoin), mentre in mezzo è ormai Tachtsidis il titolare designato, avendo soffiato il posto a Davide Di Gennaro. Qualche dubbio nel reparto d’attacco: Borriello, che gioca contro la squadra della sua città, non è al top ma stringendo i denti dovrebbe farcela, spedendo così in panchina Farias che contende comunque una maglia a Joao Pedro per giocare da trequartista. Lo stesso Farias però è in ballottaggio anche con Sau per il ruolo di seconda punta.

 

Lascia il primo commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.